Relazioni a distanza: come gestirle

Gestire una relazione a distanza: i consigli dello psicologo per una connessione duratura

Le relazioni a distanza, spesso temute da molte coppie, sono diventate sempre più comuni in tempi recenti. Le sfide che comportano, unite alla loro crescente diffusione, hanno portato molte persone a cercare modi per far funzionare queste relazioni d’amore separate dai km. In questo articolo, esploreremo il fenomeno delle relazioni a distanza dal punto di vista psicologico, analizzando i possibili vantaggi, le sfide nella coppia e fornendo consigli pratici per gestire e preservare questi legami al meglio.

Relazioni a distanza: un fenomeno sempre più diffuso

Negli ultimi anni, il numero di coppie che decidono di vivere in città diverse durante la settimana e di riunirsi solo nei fine settimana, o in periodi ancor più lunghi, è notevolmente cresciuto. Questo aumento è stato agevolato dai mezzi di comunicazione avanzati, come la possibilità di sentirsi via chat e tramite video chiamata, da spostamenti più agevoli e dalla crescente preponderanza delle carriere nelle vite personali, sia 

La distanza come sprone alla consapevolezza di Sé

Le coppie a distanza necessitano di una pianificazione attenta per gestire aspetti sociali, lavorativi e relazionali in modo funzionale. La chiave di queste relazioni è la progettazione: la capacità di programmare una vita insieme e costruire una famiglia rispettando i bisogni di indipendenza e carriera reciproci. Questo approccio si basa sull’idea che il progetto di vita condiviso deve derivare dalla gioia di stare insieme come persone complete e realizzate, che trovano nella coppia un ulteriore motivo di serenità, ma non di inter-dipendenza.

L’assenza del partner, infatti, può essere vissuta positivamente da queste coppie. Affrontando le difficoltà da soli, si sviluppa una maggiore consapevolezza di sé stessi, aprendo la strada a una crescita individuale. La resilienza diventa una capacità chiave, consentendo di sviluppare una peculiare prontezza nel risolvere i problemi e una maggiore flessibilità nei confronti dei cambiamenti e del rapporto di coppia.
Tuttavia, esistono anche dei lati negativi nelle relazioni di coppia a distanza. Vediamo quali sono e come affrontarli.

Relazioni di coppia a distanza: luci e ombre

Nonostante la separazione fisica, queste coppie sperimentano vantaggi che una relazione in presenza non comporta. Poiché i momenti di condivisione di coppia sono ridotti, ciò spinge entrambi i partner a dare il meglio di sé durante gli incontri, essendo presenti con focus ed intenzionalità. Ciò può migliorare la qualità del tempo trascorso insieme, alimentare la passione e consentire un attento ascolto del partner, delle sue esigenze e vicende.

Ma se i vantaggi sono molti, perché non tutti intraprendono relazioni a distanza?
Come in ogni connessione, ci sono sfide da considerare.
Innanzitutto, la comunicazione è fondamentale. Per una relazione a distanza duratura, è essenziale pianificare il modo di sentirsi e dare una regolarità a videochiamate e chiamate.  Un’altra componente essenziale in questo tipo di rapporto di coppia, è la fiducia. Ogni dubbio, fraintendimento e causa di malessere va affrontata con trasparenza, al fine di preservare un sano rapporto con il proprio partner, seppur non presente fisicamente al nostro fianco.

A spaventare molte coppie in questo tipo di relazione è l’assenza di contatto fisico, che molte persone reputano un aspetto imprescindibile della coppia. Non parliamo solo di rapporti intimi, ma di carezze e piccoli gesti che, per molti individui, rappresentano un atto di amore imprescindibile, a cui non vogliono rinunciare.

Cerchi uno psicologo empatico e affidabile?

Il Dottor Massimiliano Compagnone riceve nei suoi studi a La Spezia e online.

Gestione della distanza nella coppia: come fare?

Sebbene ogni coppia trovi il suo equilibrio, esistono alcuni elementi chiave che è bene adottare per gestire una relazione a distanza al meglio. Uno degli aspetti fondamentali, è superare la gelosia morbosa e il senso di esercitare un controllo sul partner. La fiducia è vitale, per evitare scenate inutili e senso di oppressione della propria libertà individuale.

La comunicazione assume pertanto un ruolo essenziale. Comunicare in modo pianificato e periodico, sereno e trasparente è fondamentale. In questo, la tecnologia riveste un ruolo importante nel riavvicinare i cuori lontani. 

E quando si litiga a distanza?

Gestire i conflitti richiede maturità: è consigliato evitare litigi per messaggio, optando per conversazioni telefoniche o videochiamate. La frequenza degli incontri di persona è cruciale. Si può optare per incontrarsi a metà strada, o magari per un viaggio in un luogo di vacanza, così da vivere con pienezza la relazione di coppia, costruendo ricordi duraturi insieme.  

Impegno, fiducia e comunicazione autentica sono ingredienti che non possono mancare in ogni rapporto a distanza duraturo. 

Relazioni a distanza: è possibile continuare per tutta la vita?

Una relazione a distanza può essere un’esperienza duratura, con il giusto impegno e comunicazione.
Tuttavia, arriva un momento in cui la realizzazione di un progetto di vita comune richiede di fare una scelta. La domanda fondamentale rimane: si è pronti a cambiare città e abitudini per amore? La risposta a questa domanda determinerà la riuscita di una relazione a distanza.

 

In conclusione, gestire una relazione a distanza richiede pazienza, dedizione e la capacità di adattarsi ai cambiamenti. Con la giusta mentalità e una comunicazione aperta, molte coppie riescono a far funzionare con successo questa forma unica di connessione.

Facebook
Twitter
LinkedIn
contattami

Sono felice di conoscerti. Scrivimi e ti risponderò entro 48 ore.